Vota!

La felicità dea incompresa

Accadde qualche tempo fa, sempre lì sulla panchina. Dice lei – una signora di mezza età, un'attività in proprio, soddisfacente, una famiglia, un conto in banca, una casa, una macchina, e tanto ancora – a lui – senzatetto, una borsa i soli averi, una prospettiva assai incerta, un cartone il giaciglio, il lavoro la passione – si vede che sei felice, tu hai tutto! a veemente sostegno della propria infelicità. Mascella rasoterra, occhi strabuzzati, i suoi di lui, s'apre il varco già di colpo alla più (...) - Tribuna Libera...

continua ...

Share |

Publicato da: Agoravox.it - Saturday, 6 January