Vota!

Polonia, la “legge sull'Olocausto” viola la libertà di espressione

“Chiunque affermi pubblicamente e in contrasto coi fatti, che la nazione polacca o la Repubblica di Polonia è responsabile o corresponsabile dei crimini nazisti commessi dal Terzo Reich (…) sarà sottoposto a una multa o a una pena detentiva fino a tre anni”. Eccolo, il testo dell'emendamento alla Legge sull'attività dell'Istituto della memoria nazionale (meglio noto come “legge sull'Olocausto”) che il presidente della Polonia, Andrzej Duda, ha firmato il 6 febbraio, dopo il voto favorevole del Senato (...) - Europa / Olocausto, Polonia, RSS...

continua ...

Share |

Publicato da: Agoravox.it - Tuesday, 13 February